L’impatto del Covid in Europa

L’impatto della pandemia da Covid 19 sulla mortalità è molto elevato non soltanto in Italia, ma in tutta l’Unione Europea. Lo confermano i dati di Eurostat, secondo cui tra marzo e novembre del 2020 si sono registrati più di 450mila decessi in più in confronto allo stesso periodo del quadriennio 2016-2019.

In quest’area geografica, l’eccesso di mortalità ha toccato un primo culmine nell’aprile dello scorso anno, in cui si è osservato un +25% rispetto allo stesso mese del 2016-2019. Un secondo picco c’è stato poi a novembre, dove si è raggiunto addirittura un +40%.

Ad aprile, tre Paesi hanno superato il 50% di mortalità in eccesso: la Spagna (+79,4%), il Belgio (+73,9%) e l’Olanda (+53,6%). A essere più colpiti dalla seconda ondata di Covid 19 sono stati invece la Bulgaria, che in novembre ha registrato un aumento della mortalità del 95,7%, la Polonia (97,2%) e la Slovenia (91%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *