Nuove frontiere nella rianimazione cardiopolmonare

Si chiama Colibrì ed è il più leggero dispositivo salvavita capace di sostituire temporaneamente la funzione cardiaca e polmonare in pazienti adulti e pediatrici. Realizzato dall’azienda biomedicale Eurosets di Medolla (Mo) e presentato al recente congresso europeo Eacts 2022 (European Association for Cardio-Thoracic Surgery), Colibrì ha dimensioni minime e può essere usato anche in operazioni di soccorso estremo. Grazie alla nuova pompa centrifuga a levitazione magnetica e a un dispositivo in grado di ossigenare il sangue artificialmente, questo dispositivo per il supporto cardio-respiratorio è il più leggero e compatto sul mercato. Inoltre, è munito anche di una connessione wi-fi per osservare i parametri vitali anche da remoto. (foto Ufficio stampa)

18 pensieri riguardo “Nuove frontiere nella rianimazione cardiopolmonare

I commenti sono chiusi.