Anche il Veneto investe nella sanità territoriale

99 Case della Comunità e 30 Ospedali di Comunità. È dunque di quasi 130 strutture che la Regione Veneto si doterà per potenziare la sanità territoriale. Della nuova rete beneficeranno tutte le aree geografiche di competenza delle aziende sociosanitarie della Regione. Come si legge sul sito della Istituzione, per l’assessore alla Sanità e alle Politiche sociali Manuela Lanzarin, “L’obiettivo degli Ospedali di Comunità è di elevare l’appropriatezza delle cure e facilitare la transizione verso il proprio domicilio dei pazienti dimessi dagli ospedali. La realizzazione delle Case della Comunità, dotate di team di medici specialisti, infermieri e assistenti sociali, consente ai malati cronici di godere di servizi sul territorio sempre più adeguati, senza ricorrere ulteriormente agli ospedali. Un sistema che, integrato con i servizi domiciliari, garantirebbe anche una relativa qualità della vita, favorendo il più possibile l’autonomia e l’indipendenza personale, oltre che riducendo il rischio di ricoveri inappropriati”. (foto www.pixabay.com)

17 pensieri riguardo “Anche il Veneto investe nella sanità territoriale

I commenti sono chiusi.