Carenze organici ospedali: la ricetta di Cimo-Fesmed

Procrastinare la possibilità di assumere a tempo determinato gli specializzandi al terzo anno, rendere stabile la posizione dei medici assunti nel corso dell’emergenza e rendere più rapide le procedure dei concorsi. Secondo la Federazione Cimo-Fesmed, sindacato che rappresenta numerosi medici del Servizio Sanitario Nazionale, sono queste le vie da seguire per far fronte, seppur temporaneamente, alle carenze di personale di cui “soffrono” gli ospedali italiani. (foto www.pixabay.com)

5 pensieri riguardo “Carenze organici ospedali: la ricetta di Cimo-Fesmed

I commenti sono chiusi.