Diagnostica per immagini, in Italia tanti dispositivi “vecchi”

Secondo i dati dello “Osservatorio parco installato delle tecnologie di diagnostica per immagini”, sarebbero quasi 37mila gli strumenti di questo tipo di diagnostica ormai “superati” ma ancora “in servizio” in Italia. Per esempio, addirittura il 96% delle Tac non sarebbe più in linea con gli standard di innovazione richiesti; la percentuale è leggermente più bassa se si considerano i mammografi convenzionali (92%) e i sistemi radiografici fissi convenzionali (91%). Non è particolarmente migliore la situazione delle unità mobili radiografiche, l’80% delle quali sono “vecchie”, cioè con più di dieci anni di attività alle spalle. (foto www.pixabay.com)

18 pensieri riguardo “<strong>Diagnostica per immagini, in Italia tanti dispositivi “vecchi”</strong>

I commenti sono chiusi.