Emilia-Romagna: porte (ancora) aperte a operatori sanitari di altri Paesi

La Regione Emilia Romagna ha prorogato fino al 31 dicembre (quindi di nove mesi oltre il termine dello stato di emergenza da Covid 19 del 31 marzo) la possibilità per medici, infermieri e operatori sanitari provenienti da altri Paesi di partecipare ai bandi regionali a loro riservati aperti dalle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private del territorio. Per informazioni, collegarsi al link https://salute.regione.emilia-romagna.it/trasparenza/avvisi-pubblici/professionisti-sanitari-manifestazione-interesse-covid-19. (foto www.pixabay.com)

3 pensieri riguardo “Emilia-Romagna: porte (ancora) aperte a operatori sanitari di altri Paesi

I commenti sono chiusi.