Protesi d’anca: a Brescia si opera in day surgery

Si è svolto all’Istituto Clinico Città di Brescia il primo impianto di una protesi d’anca in day surgery in Italia. A eseguire l’intervento è stato il dottor Tommaso Vetrugno (foto), pionere nel nostro Paese dell’applicazione di questo protocollo, già in vigore da qualche anno nel Nord Europa e negli Stati Uniti. In genere, l’impianto di una protesi d’anca richiede alcuni giorni di degenza in ospedale (in Italia da 8 a 10), durante i quali si imposta il percorso di riabilitazione da seguire poi al domicilio o in strutture dedicate. La chirurgia protesica dell’anca in day surgery costituisce una grande opportunità per casi selezionati. “Questo percorso infatti è applicabile a pazienti in ottime condizioni di salute e fortemente motivati a rientrare immediatamente al proprio domicilio. Non è quindi un approccio adatto a tutti ed è bene sottolineare come il paziente stesso abbia un ruolo di primo piano nell’intraprendere tale percorso”, sottolinea il dottor Tommaso Vetrugno, responsabile dell’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia – Sezione X dell’Istituto Clinico Città di Brescia. (foto Ufficio stampa)

18 pensieri riguardo “Protesi d’anca: a Brescia si opera in day surgery

I commenti sono chiusi.