Influenza: per gli over 65 è meglio il vaccino potenziato

Durante il recente 55esimo Congresso Nazionale della SItI (Società Italiana di Igiene) è emerso che la copertura vaccinale nei confronti dell’jnfluenza stagionale fra gli over 65 è diminuita, passando dal 65,3% al 58,1%. Da recenti studi è emerso che la risposta degli over 65 ai vaccini antinfluenzali è inferiore rispetto a quella delle persone più giovani, soprattutto per via del fenomeno dell’immunosenescenza. Rispetto al fenomeno dell’immunosenescenza, negli anziani il vaccino adiuvato produce una risposta immunitaria non solo più ampia e più veloce, ma anche di migliore qualità. Di recente, l‘Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP) dell’US Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha affermato che, per gli over 65, c’è un beneficio a favore dei vaccini antinfluenzali potenziati rispetto ai vaccini antinfluenzali a dosaggio standard. In definitiva, i vaccini antinfluenzali preferenzialmente raccomandati dall’ACIP per gli adulti di età pari e superiore a 65 anni sono il vaccino antinfluenzale quadrivalente inattivato adiuvato (aQIV), il vaccino antinfluenzale quadrivalente inattivato ad alto dosaggio (QIV-HD) e il vaccino antinfluenzale quadrivalente ricombinante (rQIV). (foto www.pixabay.com)

4 pensieri riguardo “Influenza: per gli over 65 è meglio il vaccino potenziato

I commenti sono chiusi.