La nuova ondata di Covid 19 pregiudica la guarigione dei malati oncologici

La nuova ondata di Covid 19 rischia di allontanare la possibilità di guarigione di molti malati oncologici. È l’allarme lanciato dal Cipomo (Collegio Italiano Primari Oncologi Medici Ospedalieri) attraverso una lettera aperta firmata dal professor Luigi Cavanna (foto), che ne è il presidente. In sintesi, nel documento si afferma che dopo quasi due anni di pandemia si assiste nuovamente a una notevole riduzione di attività diagnostiche e interventi chirurgici per molti pazienti e anche per i malati oncologici. Sicuramente qualcosa non ha funzionato e sarebbe corretto ammetterlo. Anche perché le soluzioni per evitare ulteriori ritardi e che i progressi raggiunti in termini di guarigione e di sopravvivenza per i malati oncologici siano vanificati dalla pandemia ci sono: dal potenziamento reale della medicina territoriale alle cure precoci domiciliari fino al ricorso di medici pensionati e medici militari negli hub vaccinali per far sì che i medici degli ospedali non siano sottratti ad attività fondamentali, come la diagnostica.

11 pensieri riguardo “La nuova ondata di Covid 19 pregiudica la guarigione dei malati oncologici

I commenti sono chiusi.