Niente visite ed esami per la metà dei pazienti non Covid

Di recente, l’Aiop (Associazione Italiana Ospedalità Privata) ha presentato “Ospedali&Salute”, 19esimo rapporto sull’attività ospedaliera nel nostro Paese. Dal documento emerge ancora una volta quando la pandemia da Covid 19 abbia avuto effetti negativi sulle prestazioni sanitarie e sugli interventi chirurgici programmati dovuti ad altre malattie. Nel 2020, infatti, la metà dei pazienti è stata vittima del blocco delle prestazioni ordinarie, con un picco di oltre il 70% per le operazioni calendarizzate. I ricoveri ospedalieri dei pazienti non Covid sono calati del 21%, mentre le prestazioni specialistiche sono diminuite del 30,3%. In quest’ottica, la Regione che ha fatto registrare la peggiore “performance” è la Lombardia: -51,9%.

10 pensieri riguardo “Niente visite ed esami per la metà dei pazienti non Covid

I commenti sono chiusi.