Ospedali e Case di Comunità: tante disparità territoriali

Il Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) prevede una Casa di Comunità ogni 18mila persone; in totale, ci saranno 1.350 di queste strutture. Le differenze tra una Regione e l’altra sono però molto marcate. Da un’indagine volta da Cittadinanzattiva emerge infatti che al Sud ciascuna di queste strutture dovrà prendersi cura di meno persone che al Nord. Per esempio, in Calabria ogni Casa di Comunità dovrà seguire in media circa 12mila malati, mentre quelle di Valle d’Aosta, Liguria ed Emilia Romagna dovranno occuparsi di oltre 23mila individui. Anche per quel che concerne gli Ospedali di Comunità vi sono notevoli differenze territoriali. In Friuli Venezia Giulia, Umbria e nelle province autonome di Trento e Bolzano ve ne sarà uno ogni 74mila malati cronici, mentre in Basilicata uno ogni 47mila. (foto www.pixabay.com)

4 pensieri riguardo “Ospedali e Case di Comunità: tante disparità territoriali

I commenti sono chiusi.