I balli di gruppo tengono lontana la demenza

Che l’attività fisica fosse utile per la salute non solo del fisico ma anche del cervello è risaputo da tempo. Una recente ricerca dell’Albert Einstein College of Medicine di New York (Stati Uniti) indica che il ballo liscio ha effetti positivi superiori alla camminata. Il motivo? Essendo un’attività sociale oltre che aerobica, aiuta a diminuire l’atrofia cerebrale e ad aumentare le funzioni cognitive negli anziani a più alto rischio di demenza. Il ballo di gruppo rafforzerebbe numerose aree del cervello, utili ad apprendere nuovi passi e a non dimenticare quelli già imparati. (foto www.pixabay.com)